Vai al contenuto

In fondo…

… non sono così certo di voler tornare: sto tanto bene nel mio angolino-fuori-da-WP, che ho davvero poca voglia di ributtarmi a capofitto.
Certo, mi spiace di non leggere e vedere qualcuno, ma in fondo, questa piattaforma è solo un filtro e quindi, quello che passa attraverso, è solo una visione distorta di una realtà: perché perdere tempo con una verità fittizia quando c’è un mondo fatto di persone in carne e ossa da poter prendere a pugni ogni volta che sparano una minchiata?
No, vabbè, non è così che faccio (anche se mi piacerebbe averne il coraggio, alcune volte), però è vero: la comunicazione mediata è poca cosa rispetto a quella immediata e in-mediata della Real Life e, ti dirò di più, mi è anche parecchio passata la voglia di scrivere, perché in effetti non interessa granché a nessuno quello che dico… a volte nemmeno a me, mi vien da pensare.

Ok, dai, mi sono ripromesso di NON prendere decisioni affrettate e quindi mi do altro tempo… specie con questo tempo: sarà forse il caldo, la situazione generale (demmerda) e tutta un’altra serie di fattori, ma non sono granché fiducioso, tuttavia resisterò ancora un po’ e non butterò anni di fatica al macero perché ho deciso di farlo, quando invece la decisione è della rabbia, della noia o di chissà quale altra emozione che fa muovere il mio cervello (parola grossa).

Ci risentiamo prossimamente, dai! 😘

74 commenti su “In fondo…”

  1. Anch’io sto poco. Mi annoio e non riesco a seguire che pochi. Il mio blog però in cinque anni ha centinaia di migliaia di visualizzazioni e può essere ancora utile. Quella situazione in cui venne fuori tutta la cattiveria nei nostri confronti mi ha molto disamorata. Non cancellare il blog, può sempre tornare utile.

        1. Keep Calm & Drink Coffee

          Chi lo dice che quello che scrivi non interessa a nessuno!?
          Comprendo il periodo demmerda, lo condivido anche, e rispetto il mood, ma se e quando vuoi, io leggo sempre volentieri.

                1. Eh, ma che preso male! Nessuno ti blocca qua, ma se ci sei è bello condividere, perché anche noi siamo di carne e ossa. Comunque degustibus. Per me qui è un angolo di relax, ho conosciuto belle persone, in modo virtuale, ma ciò che scriviamo è denso di emozioni (almeno ciò che scrivo io). g.l. forever!

                        1. Leggere ti si legge sempre con piacere, se non va bene si va altrove che problema c’è. La comunicazione falsa non mi trova d’accordo, chi è falso qui lo è anche fuori quindi basta stare all’erta e fare selezione come già hai fatto e ho fatto anch’io, ormai é routine. Non chiudere il blog, puoi lasciarlo quanto vuoi e può sempre tornarti la voglia, e poi, quando ti gira puoi sempre tornare e rompere un po’ le scatole (scherzo). La situazione è quella che è, ma rimane tale anche fuori da qui, quindi le motivazioni non mi sembrano molto valide…..è che si perde la voglia ogni tanto, è più che normale, specialmente d’estate, comunque deve restare sempre un piacere e quando non lo diventa più meglio prendersi una bella pausa. 😉

                              1. ma che piacere sentirti!! ci sono certi momenti che vorrei abbandonare anch io il blog…momenti di stanchezza anche dovuti forse come dici tu alla ripresa di relazioni personali in carne e ossa che sono comunque sempre da privilegiare…Ma carissimo non smettere di scrivere!!! magari riduci la quantità ma se appena appena hai una mezza voglia non desistere! magari riduci la quantita di impegno sul blog. ma fatti sentire ogni tanto!!! un abbraccione!!

                                  1. Anch’io a volte penso che sto dedicando troppo tempo al mio blog e alle persone incontrate qui a scapito della vita reale. Però non lo chiuderei mai: al limite diraderei la mia presenza…. per cui ti prego di non chiudere nulla e di aspettare che ti torni il piacere di condividere qualcosa anche qui😘

                                              1. Ciao Alessandro, la scelta è solo tua, io credo che sarebbe un peccato uscire, però non voglio essere invadente, devi fare quello che ti senti.
                                                Ti auguro una buona serata.

                                              2. Ciao Ale, un piacere rileggerti. Mi associo nel dirti, resta, quando ti va scrivi qualcosa, un saluto a chi ti va poi via. Il blog è come una casa di vacanza, ognuno la vive come può. Un abbraccio 🤗

                                                1. Ciao! Se non ne hai molta voglia, ti conviene aspettare dopo l’estate. Cmq ti capisco, il periodo è quello che è… Fai quello che ti senti, quello che ti fa star bene.

                                                  1. Grazie mille, Luisella.
                                                    Non è che posso smettere di scrivere a comando, eh: lo faccio solo quando non riesco a scrivere…

                                                    Ok, è lo scrivere che comanda me, in pratica! 🤣

                                                    Ci risentiamo, dai… magari senza aspettare troppo. 😉

                                                  2. Ciao Alex, un vero piacere rileggerti!!! In un certo senso ti comprendo poichè anch’io in questo periodo ho poca voglia di scrivere e diviene anche un bel impegno leggere e seguire il reader, mi sono resa conto che per stare dietro al blog, sto trascurando altre mie passioni per cui nel mio piccolo, ho scelto di continuare sicuramente ma diluendo un pò la mia presenza. Poi chiaramente è una scelta individuale, ognuno deve fare come si sente, io seppur possa apparire invadente, ti suggerirei semplicemente di diminuire la tua presenza. Poi devo bacchettarti, perchè non è vero che dei tuoi racconti o altri articoli non frega niente a nessuno, non lo credo proprio, hai sempre ricevuto ottimi commenti e soprattutto i tuoi racconti sempre con quei finali imprevedibili ebbene, personalmente credo che questa sia una tua dote notevole!!! Quindi pensaci bene prima di fare scelte affrettate!!! Per quanto i rapporti che si innescano qui in piattaforma, non sono per niente dell’idea che siano falsi, nel mio piccolo ho conosciuto persone valide che a mio avviso sono sincere nel porsi, nello scrivere, nel raccontarsi e fra queste, ne faccio parte anch’io, solitamente a tu per tu dico che come mi si vede sono, qui invece dico che come scrivo anche male se vogliamo, sono 😉 Mi auguro di tanto in tanto di vederti sul blog eccome 😉

                                                  3. Ci vuole tempo per capire quello che si vuole fare davvero e non quello che si pensa di dover voler fare. Lasciati un po’ di tempo, ancora. Poi ancora altro. Lo capirai quando la decisione sarà tua, non della rabbia/noia/pancia.
                                                    E comunque… Sai dove trovarmi.

                                                  4. Ti capisco. In passato e anche ora, mi sono messa spesso in discussione, a chiedermi che senso avesse continuare a scrivere sul blog ecc ecc…
                                                    Ma quello che scrivi fa parte di te. È una piccola parte di te che decidi di condividere con noi e se a qualcuno non piace, va oltre. Non è un tuo problema e non penso sia un problema di seguito, per tutti questi like a un singolo post io non li ho mai visti nel mio blog, per cui fidati, sei amato!
                                                    Il blog dev’essere un piacere, una valvola, un momento tutto tuo, cerca di goderne restando fedele a te stesso e con i tuoi ritmi. E poi come faccio senza di te che sei uno dei miei lettori più attivi? 😜

                                                    1. Ciao Ale! Che bello rileggerti, 😀! Non prendere decisioni troppo affrettate e aspetta un pochino per valutare la situazione. Magari, invece di chiuderlo completamente, potresti scrivere in quei momenti in cui ha voglia di condividere qualcosa, 🙂. Ma… che cosa leggono i miei occhi, 😳? Almeno per quanto mi riguarda i tuoi post a me piacciono tantissimo e m’interessa sempre quello che scrivi, 👍👍👍. Il blog va preso come un passatempo, un hobby che, se ben usato, può permettere di conoscere persone simpatiche e con cui si può chiacchierare come si fa nella vita reale. Spero di rileggerti presto Ale. Ti mando un grandissimo e affettuoso abbraccio, 🤗🤗🤗.

                                                      1. Grazie Ele, è sempre bello leggere pensieri come i tuoi e sentire tutta la stima e l’affetto: GRAZIE! 🤗😘

                                                        PS: probabilmente ho esposto proprio male il concetto del “non apprezzato”, magari un giorno ci farò un post per spiegare meglio quel che intendevo… ma intanto mi godo il relax 😀

                                                        1. Di nulla Ale, ☺️. Siamo in tantissimi a stimarti all’interno del blog e credo che tutti non vediamo l’ora di tornare a leggere i tuoi post, ☺️. Tranquillo: ci sono dei momenti, diciamo, “di stanca” e per superarli un po’ di sano relax, come stai facendo tu, serve per ritornare ancora più carichi di prima, 😉. Buon relax e a presto, 🤗😘🤗😘🤗😘🤗😘🤗😘!

                                                      2. “non interessa granché a nessuno quello che dico” ma se sei pure uno scrittore!
                                                        dai, su, ricaricati e torna a settembre. Guarda quanti commenti, almeno da te la gente viene 🙁

                                                        1. Che bello che sei tornato! Non è vero che i tuoi contenuti non interessano, anzi…per me sei fonte di ispirazione.

                                                        2. Mi stavo chiedendo che fine avessi fatto… è una sensazione molto comune quella che provi, a me capita spesso. Ma non potrei mai togliermi del tutto da WordPress o smettere di scrivere, periodicamente torno. Non bisogna fare l’errore di considerare quella digitale una non vita, perché la vita reale influenza quella virtuale. Se stiamo male, ne risente anche quella. Dietro a un account, c’è sempre una persona (bot a parte, ma quello è un altro discorso). Scrivere è anche catartico, terapeutico. Sapere che persone che non ci conoscono ci leggono e in qualche modo capiscono come ci sentiamo, aiuta molto. Guarda quanti commenti, alla gente interessa quel che dici.

                                                            1. Ma certamente, capita. È normale voler chiudere dalla vita digitale, che a volte risulta pesante, specie se quella reale ha dei problemi. Volevo solo dirti che è normale avere questi momenti, non è strano ed è giusto allontanarcisi quando tutto diventa troppo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: